Lumi e pedalata della Memoria

www.casalebraica.org

Nel Giorno della Memoria, la possibilità di scoprire un po’ della nostra storia diventa più suggestiva  e ricca di momenti importanti che possono avere un loro fascino anche agli occhi dei bambini.

Quante volte vi siete detti “Prima o poi è il caso che vada a vedere la Sinagoga“. Anche perchè è una delle più belle d’Europa. Tutte le domeniche è aperta e potrebbe essere il momento giusto. Anche i bambini più grandicelli, quelli di 9 o 10 anni, possono imparare qualcosa di importante e formativo.

Domenica 29 gennaio, a Casale si commemorano i deportati ebrei aprendo le porte della Sinagoga e parlandone in una conferenza intitolata” Ebrei, Fascisti e Partigiani nel Monferrato”.Programma_giorno_della_memoria 

Il momento più raccolto si avrà accendendo 6 lumi, uno per ogni milione di vittime, i Lumi della Memoria e la lettura ad alta voce dei nomi di tutti i deportati del nostro territorio. Il Museo d’Arte e Storia Antica Ebraica sarà però chiuso.

Con i bambini si può andare verso le 17, ammirare lo splendore della Sinagoga e scaldare il cuore intorno alla luce dei lumi in prezioso silenzio.

Se volete già al mattino una pedalata a partecipazione gratuita con percorso urbano/storico parte alle ore 10,00 da piazza Castello. Facile  per tutti, grandi e bambini, per conoscere, vedere ed ascoltare quello che avvenne in quel drammatico periodo anche a Casale e in Monferrato.

Anche nella nostra terra, in Monferrato, nel 1943 vennero deportati 63 Ebrei. Da Casale Monferrato 59 persone e da Moncalvo 4. Nessuno di loro fece mai più ritorno.

Da febbraio la Sinagoga, il Museo dei Lumi e il Museo degli Argenti sono aperti tutte le domeniche con visita guidata con biglietto d’ingresso a E 6,50 dalle ore 10 alle 12 e dalle ore 15 alle ore 17. Una visita affascinante con collezioni di arte ebraica notevoli. Telefonate prima 0142-71807 solo al mattino: se capitate una domenica senza gruppi prenotati, la guida vi dedicherà tutto il tempo e l’attenzione che serve soprattutto se ci sono dei bambini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.