Gita al Ricetto di Candelo

A un’oretta di macchina da Casale si trova il Ricetto di Candelo (in provincia di Biella), borgo medievale che diventa frequentatissima meta natalizia per famiglie provenienti anche dalla Lombardia e dalla Liguria. I muri in pietra, le torri a fortificazione, le rue con porte che si spalancano su interni ancora originali dell’epoca, hanno sicuramente un grande fascino da soli, per cui a mio parere, il Ricetto è bello in tutte le stagioni e ne fa anche d’estate un luogo fresco e piacevole.

Ora, sotto Natale, certamente appaga molto la vista di chi cerca un’atmosfera che sappia di magico, unico e suggestivo. Appena arrivi a Candelo, cerchi con gli occhi freneticamente dove si trova questo Ricetto che rimane nascosto e protetto da alte mura che lo cintano completamente. Quando varchi il portone con in mano il tuo biglietto (la coda dalle transenne nel mio caso scorreva rapida) rimani colpito da un mondo che ti si spalanca di fronte. Un salto nel passato, coerente nell’aspetto con le strutture medievali originarie: con le sue torri, le mura, le rue.

Appena entrate guardate subito alla vostra destra: salendo una scaletta comincia la RUA DI BABBO NATALE che raccoglie le letterine e se indicate il vostro indirizzo risponde mandando anche un piccolo regalo. Se non c’è coda andate subito con i bambini. I bagni sono sulla sinistra. Il deposito gratuito per i passeggini sempre a sinistra. Alcuni passeggini sobbalzanti per le rue di pietra del borgo li ho visti: certo è più comodo se i bambini camminano.

Il ricetto non è mai stato abitato: la sua funzione nel tempo è stata sempre quella di stoccaggio delle provviste, delle botti di vino (mi raccomando varcate le soglie, soprattutto quelle poco illuminate e chiedete agli artigiani che espongono con i loro banchetti) e anche di difesa grazie alle fortificazioni. Non hanno fondamenta e pochissime finestre: la temperatura all’interno rimane tra i 12 e 16 gradi.

Tanta gente soprattutto la domenica: meglio il sabato per girare tranquillamente tra i banchetti e ammirarne gli oggetti e le prelibatezze. Il biglietto per gli adulti costa 3,50 euro. Gratuito per i bambini.  Vi daranno una mappa molto semplice con 8 postazioni dove i bambini possono ritirare a ogni tappa un adesivo per completare il colorato mosaico del Borgo di Babbo Natale!  Fuori dal borgo, in Biblioteca, a un centinaio di metri di distanza, c’è una postazione fasciatoio e allattamento.

Aperto tutti i weekend fino al 17 dicembre, propone spettacoli e laboratori per i bambini tutti gratuiti. Consultate il programma sul sito web prima di decidere quando andare e se riuscite non andate in quegli orari perchè trovate mooolta gente e il passaggio per le rue strette diventa difficoltoso soprattutto con bambini piccoli a piedi e non in passeggino.

Andate di sabato mattina e godetevi questa piccola meraviglia che è bella già di suo. Le code ahimè è meglio mettetele in conto. I bambini si divertiranno e non patiranno il freddo perchè ogni postazione per il ritiro dell’adesivo è al coperto, all’interno,. Non fa caldo: non dovete togliere il giubbotto per poi rimetterlo uscendo. E vuol dire già molto…

Predetevela con calma quindi: servizio  di ristorazione turistica per informazioni e prenotazioni tel. 0152536728 (13 euro adulti – 6 euro bambini) anche durante l’evento presso Ufficio Accoglienza, fino a esaurimento disponibilità.

Tante leccornie le troverete anche tra le rue: caldasrroste, zucchero filato, dolcetti, vin brulè, panettone, cioccolata calda. Tutto a offerta libera! Si va al ricetto non per le bancarelle perchè quelle ormai sono ovunque, ma per vedere qualcosa di unico che a Natale stupisce anche i bambini

CONTATTI Associazione Turistica Pro Loco Candelo
tel. 015.2536728; fax 015.2538957 – info@prolococandelo.it –www.prolococandelo.it
Info: www.candeloeventi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.