Tutti i diritti delle mamme al lavoro

Una guida aggiornata, utile alle Neomamme, ma non solo a loro. Nel momento in cui ho scoperto di aspettare la seconda figlia (tanto cercata), il mio pensiero è subito saltato alla fatidica domanda: “E ora come faccio con il lavoro?”. Con il primo figlio ci si giostra abbastanza bene: tra nonni, baby sitter e permessi vari, tra capriole e tripli salti mortali è possibile conciliare famiglia e lavoro fuori casa. All’arrivo del secondo diventa tutto più difficile perchè spesso è proprio come ti hanno sempre detto:” Due figli non significa due, ma tre…”. Forse alludono anche al fatto che il papà ha bisogno di attenzioni..insomma un macello!!!

Sia con un figlio che con due o tre è meglio conoscere tutte le possibilità che la mamma lavoratrice ha a disposizione per difendere la pace famigliare e mantenere ben saldo il proprio “fortino” sul lavoro. Sapere tutto su:

  • astensione anticipata
  • congedo paternità
  • astensione dal lavoro per malattia dei pargoli
  • allattamento
  • bonus bebé
  • ecc ecc.

Tuttto deve essere ben chiaro alla Neomamma per gestire i nuovi cambiamenti e giostrarsi come più ritiene utile e importante per se stessa, per la famiglia e il lavoro fuori casa.

Dall’incontro dello scorso 31 gennaio ad Alessandria, organizzato da Tonio Anselmo -Segretario UST CISL Alessandria – Asti ecco la guida da tenere a portata di mano.

Saltate direttamente a pag. 12 CLICCATE QUI Mamme e Lavoro 31.01.2017 Opuscolo

Per tutte le precisazioni e richieste potete rivolgervi a questi riferimenti

TONIO ANSELMO – Segretario UST CISL Alessandria – Asti

Responsabile:Politiche dell’Industria – Mercato del Lavoro – Politiche Contrattuali Via Tripoli 14 – 15121 Alessandria

cell.   335 5699739  //  tel.     0131 204709      mail:  t.anselmo@cisl.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.