Osteopatia pediatrica con la Dott.ssa Zuccotti

Quando l’osteopata è anche osteopata pediatrico, i bambini sono “in ottime mani”. La struttura ossea di un bambino è molto diversa da quella di un adulto. L’approccio è diverso tra bebé e bambino, figuriamoci quindi, dall’adulto al bambino.

Seguire nel tempo la crescita e i cambiamenti, permette di costruire poco per volta un percorso fatto di fiducia: dai problemi tipici del lattante, alle disfunzioni post-trauma, alla correzione della postura nell’adolescenza, al classico “mal di schiena da adulti”.

La Dott.ssa Alessia Zuccotti è anche osteopata pediatrica. Utilizza un approccio dolce, con manipolazioni delicate che avvengono dopo un’attenta anamnesi per trovare la via giusta al benessere, all’equilibrio. Questo per allentare le tensioni dell’organismo del bebé, del bambino e della mamma.

Le tecniche utilizzate si basano su un “tocco leggero e mirato”, adatto a tutte le fasi di crescita.

Moltissime sono le indicazioni per le quali è consigliabile rivolgersi all’osteopata pediatrico, dopo aver consultato il pediatra o il medico competente :

  • traumi da parto (sia per quanto riguarda il parto naturale che il cesareo)
  • alimentazione difficoltosa, problemi di suzione
  • problemi di deglutizione
  • plagiocefalia posizionale o primaria
  • rigurgiti e reflusso gastro esofageo
  • coliche
  • stitichezza
  • disturbi del sonno
  • malocclusioni
  • postura scorretta
  • emicranie, cefalee
  • otiti e sinusiti ricorrenti
  • infezioni ricorrenti del tratto urinario
  • infezioni croniche del tratto respiratorio

L’importanza del trattamento osteopatico è valido anche durante il periodo influenzale.
L’osteopatia tratta il paziente e non la malattia, agendo in particolar modo sulla libertà del diaframma respiratorio. L’intenzione del trattamento è quella di ripristinare l’integrità strutturale e la continuità fluidica, poichè solo così il corpo metterà in atto il suo potere di auto guarigione.

Il trattamento osteopatico diventa un valido ausilio nelle problematiche a carico del sistema respiratorio sia A LIVELLO DI PREVENZIONE, SIA COME RECUPERO E RIEQUILIBRIO DI QUELLE STRUTTURE MUSCOLO SCHELETRICHE COINVOLTE DOPO LA TERAPIA FARMACOLOGICA PRESCRITTA DAL PEDIATRA O DAL MEDICO COMPETENTE.

Se i movimenti del diaframma del lattante non sono liberi, gli acidi gastrici possono giungere a livello esofageo, inibendo il riflesso respiratorio, portando dolori e talvolta anche ad apnea. Il respiro si fa affannoso, rumoroso, sibilante.

Una conseguenza frequente dell’aspirazione di reflusso acido è proprio la BRONCHITE.

Che siate grandi o bambini, l’osteopatia può contribuire sensibilmente a migliorare o prevenire svariati disturbi per ogni fascia d’età.

Quindi perchè non iniziare il prima possibile?

Dott.ssa Alessia ZuccottiOsteopata e Osteopata pediatrica
Studio in Via Papa Sisto IV, n 9 a Casale Monferrato – cell. 339 3771488

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.