Naturopatia: quando aiuta contro i pidocchi!!

naturopatiaGiovedì 28 aprile presso il Nido d’Infanzia Colania di Nizza Monferrato dalle ore 16,30, Monica Mauro terrà un incontro gratuito su come la Naturopatia possa essere d’aiuto a noi mamme, ai papà e soprattutto ai nostri piccoli tesori!

La naturopatia è una proposta dolce, rispettosa e completa a supporto della famiglia affinché si possa percorrere insieme un cammino d’amore, consapevolezza e benessere. In particolare si parlerà di Alimentazione Naturale, Fiori di Bach e Australiani, Tecniche di Rilassamento.

C’è però un problema che affligge noi mamme di bambini che vanno a scuola ultimamente, una vera calamità che interessa tutta la famiglia: i pidocchi!!! Un’infestazione di parassiti che alberga felicemente sulla testolina dei bambini che stanno in comunità più o meno affollate come le scuole. Shampoo che agiscono chimicamente o meccanicamente, pettinini a denti fitti…applicazioni che toccano a tutti i membri della famiglia…a volte si arriva anche ai nonni…Possibile allora che non si possa ricorrere a metodi naturali per debellare la piaga che affligge le nostre case?

Lo chiediamo a Monica Mauro che ci confessa di non avere esperienza diretta del problema (beata lei!!!), ma ci dà questi preziosi consigli.

buttare1Al di là dei prodotti da farmacia e/o erboristeria che verosimilmente dovrebbero essere calibrati a dovere, ma che NON servono per prevenire, bensì per curare (e questo lo sottolineo x’ comunque non sono prodotti di cui abusare!), si può ricorrere agli oli essenziali: ovvero LAVANDA, EUCALIPTO, TEE TREE, ROSMARINO, TIMO…

Gli oli essenziali sono molto potenti e anche di questi non si deve abusare

Innanzitutto sui bimbi consiglio sempre di NON usarli mai puri per evitare sensibilizzazione, bensì diluiti in oli vettori o shampoo
 
Cosa sono gli oli vettori?
 
Per oli vettori intendo: olio di mandorla, olio di germe di grano, olio di jojoba etc…nei quali diluire gli oli essenziali. comunque anche questi non eliminano al 100% il problema, ma possono limitare il rischio perchè essendo molto forti, creano una sorta di crisi respiratoria nei parassiti.
 
Ad esempio per le bimbe si possono sfruttare fasce o cerchietti, nel senso che si può mettere qualche goccia di olio essenziale (in questo caso ok puro) direttamente su di essi in modo che l’odore si sparga tra i capelli evitando che l’olio essenziale vada sulla cute.
 
Poi ovviamente si possono usare i pettini con i denti (stretti) di metallo (la rimozione meccanica delle lendini è il metodo più efficace per debellarli) ed il lavaggio ad alte temperature degli indumenti e della biancheria del letto e del bagno.
BUON LAVORO MAMME!!! E se volete approfondite l’argomento con Monica Mauro giovedì 28 aprile alle ore 16,30 presso il Nido Colania di Nizza Monferrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.