Nascere all’Ospedale Santo Spirito

Un 2021 che ha mantenuto il numero delle nascite stabili rispetto al 2020. Un dato significativo in un periodo dove in tutta Italia si registrano cali importanti nei reparti di neonatologia degli ospedali.

Vediamo mese per mese come è arrivata la “cicogna” a Casale Monferrato.

MASCHIFEMMINE
GENNAIO912
FEBBRAIO1013
MARZO1911
APRILE1011
MAGGIO1016
GIUGNO813
LUGLIO2112
AGOSTO2012
SETTEMBRE1311
OTTOBRE2313
NOVEMBRE1410
DICEMBRE1519
totale172153

Situazioni “particolari” legate alla nascita ce ne sono parecchie… Basta tornare indietro di 2 anni quando molte restrizioni dovute al Covid non limitavano anche questo momento.
Scopriamo che anche l’Ospedale Santo Spirito di Casale Monferrato ha conosciuto le sue stranezze.

Queste quelle che si possono raccontare…

  • Come quando lo staff sanitario ha trovato il neopapà perfettamente a suo agio in pigiama e ciabatte ad aspettare la mamma in camera.
  • Oppure la zia che accorre a portare il panino con il salame, concordato già prima con la sorella puerpera, insistendo perchè possa bere anche un bicchierino di vino. Per brindare e festeggiare…
  • La mamma che vuole dormire insieme al marito perchè altrimenti non riesce a prendere sonno…perchè è abituata così e la aiuta con il bambino. Sì vah…non ci credo manco se lo vedo…
  • La nonna che si piantona davanti alla porta della stanza della neomamma per scadenzare gli arrivi di parenti amici, controllando la permanenza di ciascuno in stanza.

In questo periodo di forti limitazioni anche nei reparti ospedalieri, il papà rimane sempre però una presenza molto gradita e necessaria per le mamme.
Consentita SEMPRE per tutto il travaglio e il parto.
Poi anche il papà segue i criteri previsti per i congiunti, cioè la prenotazione della visita al numero telefonico dedicato e deve arrivare munito di Green pass.
La salute e il benessere della mamma e del bebé sono la priorità fondamentale, soprattutto in questo periodo di pandemia. Tempi strani e difficili questi.

Tutto lo staff del Reparto di Ostetricia e del Nido si organizza di continuo per superare serenamente questa situazione e aspetta tutte le famiglie che vorranno condividere questo momento importante all’ospedale di Casale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.