Aspettando la Primavera a Treville

Speriamo che sia una bella giornata, tiepida e con una bella luce quella che accoglierà bambini e famiglie alla consueta passeggiata di primavera a Treville.

Una passeggiata che sa di cose buone e belle per vivere e rivivere quello che si faceva una volta in campagna, con semplicità e in compagnia.

Un pomeriggio a caccia di pampanelle, le piantine appena spuntate del papavero e altre erbette da raccogliere per poi cucinare i mitici friciulin, gli stessi che assaggerete alla fine della bella camminata offerti dagli organizzatori. Non solo! Vi sveleranno anche come sono stati fatti, la ricetta tutta piemontese per un piatto intramontabile e molto apprezzato anche dai bambini.

Domenica 25 marzo alle 16 con partenza da Piazza Devasini a Treville, torna quindi l’appuntamento con il risveglio della natura, con sorrisi e fruttuose camminate in prati incontaminati: pampanelle belle, meno male che prima di questi giorni il tempo era bello tiepiduccio altrimenti chissà se spuntavate fuori…

Alla partenza il gruppo di piccoli partecipanti e delle loro famiglie potrà ascoltare la lettura della Storia di Johnny Topo di Città (da Beatrix Potter) che darà avvio alla passeggiata e alle tante piacevoli sorprese che il programma serberà.

Il percorso attraversa un tratto di campagna che conduce da Treville verso la valle di Cereseto. A tutti verranno dati in dotazione sacchetto (rigorosamente di carta) e relativa paletta da giardinaggio per riunire i prodotti raccolti durante il pomeriggio.

L’invito ad “Aspettando la Primavera” è libero ed aperto a tutte le famiglie che desiderano una domenica serena da trascorrere con i propri bambini. E’ indispensabile che ogni bambino si presenti alla passeggiata in abiti e calzature pratiche.

Tutto mirabilmente organizzato dalla Biblioteca Comunale G. Spina di Treville.
I bambini devono essere accompagnati da un genitore (info 3395415940 – in caso di maltempo l’iniziativa si svolgerà domenica 8 aprile).

E salutiamo questa primavera con una bella camminata che forse si decide ad avanzare più prepotentemente!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.