Da leggere: Gatto Killer contro Gatto Killer

Ora che viviamo tra regole e limitazioni poco affini alla nostra natura, leggere questa nuova avventura di Gatto Killer, non può che far piacere e rendercelo ancora più simpatico!

una delle illustrazioni di Andrea Musso che preferisco, mi immedesimo…nel gatto

Tuffy è un gatto giocherellone, vivace, uno spirito libero…adora l’ozio e le comodità della vita in casa con la famiglia di Ellie, la sua padroncina, ma nello stesso tempo non riesce a rispettarne le regole.
Una situazione che scatena in Tuffy un comportamento aggressivo, maleducato, egoista “proprio cattivo, certe volte”.
Un comportamento talmente esasperato che si riverbera anche nelle relazioni con i suoi “amici” gatti che ormai lo evitano.

Come ritrovare “la pace” dentro e fuori casa, ma soprattutto in se stesso? Forse grazie a una Guru New Age? Allo Yoga?

Questa è solo una delle tante avventure che rende Tuffy il gatto combinaguai più simpatico che c’è!
Diversissimo dal gatto che abbiamo o che vorremmo, la sua indole ribelle e graffiante continua a strapparci tante risate, episodio dopo episodio.

Le illustrazioni di Andrea Musso, alessandrino Doc, aiutano tantissimo a capire l’indole di Tuffy. Andrea al contrario dell’autrice Anne Fine, adora i gatti e riesce a vedere anche in Tuffy, non solo il gatto killer, ma anche …il micio.
Attraverso i suoi disegni, osservando le espressioni di Tuffy, le sue buffe e cattivelle smorfie, il suo accoccolarsi morbidoso tra le braccia di Ellie, non si può che amare moltissimo questo gatto.

Leggete le sue avventure. Le trovate in biblioteca, in libreria…tutti posti dove Andrea Musso ha incontrato anche i bambini per insegnare anche ai piccoli il piacere del disegno.
Una lettura consigliatissima per i bambini e per le mamme che vorranno leggerlo ai loro bimbi per ridere insieme.

Si finisce velocemente e con gran soddisfazione!! Un bel regalo di Pasqua insieme all’Uovo di cioccolato. Ecco, mangiatevi l’uovo mentre leggete il libro…

Disponibile in libreria dal 1° Aprile (non è uno scherzo!)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *