Centro Penelope: la ripartenza dopo la quarantena per bambini e ragazzi

Questo girone di tamponi, autosorveglianza e quarantena è per tutti un po’ snervante.
Anche i bambini che vedono la loro vita nuovamente cambiata dalla pandemia, sono stati in casa “i contenitori” che hanno sentito parlare più volte di isolamento, certificazioni, pandemia, mascherine…

Se subito possono non mostrare il loro disagio con i loro comportamenti (che possono essere irrequietezza, chiusura, capricci…), state certi che sentono la frustrazione e la stanchezza di noi adulti. Chiusi in casa, in attesa di una fine che non ha data certa, è difficile trovare equilibrio, rispetto e ascolto tutte le volte che i bambini lo richiedono.

All’Associazione Penelope aiuterete i bambini a dare nuovi contenuti e nuovi colori alla loro quotidianità, a mettere al centro la relazione, a vedere meglio in loro stessi. Si potrà recuperare quello che si è perso durante la permanenza forzata in casa, durante l’isolamento, con l’attività nel reale, con l’attività manuale, attraverso la creatività e la relazione…
Tutta la famiglia ne beneficerà

  • ricostruendo rapporti che magari hanno affrontato non poche difficoltà durante la quarantena,
  • risvegliando l’entusiasmo verso la vita e il mondo fuori che li circonda
  • trovando un modo più positivo per vivere una nuova quotidianità

L’APS PENELOPE è un Centro di pratiche Pedagogico-Educative-Espressive integrate con professioniste dell’educazione formate.

QUALI INTERVENTI OFFRE?

– Il percorso di Arteterapia a Modello Polisegnico o i laboratori artistico- espressivi, per bambini dai 7 anni in su, individuali o in piccolo gruppo, offrono la possibilità di Espressione Non Verbale, attraverso l’utilizzo del materiale messo a disposizione. L’Atelier diventa un luogo dove sentirsi artisti protagonisti di un percorso di scoperta, emozione e crescita che aiuta ad individuare il bisogno inespresso ed elaborarlo attraverso il materiale artistico.

– Le attività psico-educative per minori dai 2 ai 18 anni, hanno l’obiettivo di accompagnare bambini e ragazzi a diventare consapevoli delle loro competenze e hanno lo scopo di fornire specifiche abilità per la gestione e il superamento di una difficoltà o disagio.

– MAVALA’ . Percorso che integra attività psico-educative ed espressive (psicomotricità o arteterapia) aiutando il bambino a realizzarsimettendo a frutto le proprie potenzialità e ad acquisirne nuove. In piccolo gruppo, oltre a sviluppare le capacità individuali, si favorirà anche l’acquisizione della coscienza sociale e reciprocità interumana attraverso l’utilizzo del gioco, del corpo e del materiale artistico.

– LABORIOSAMENTE. Doposcuola specialistico per bambini e ragazzi che presentano Bisogni Educativi Specifici. Per supportare i ragazzi in un percorso verso maggiore autonomia possibile nello studio e nell’acquisizione di competenze, strategie, consapevolezza. Non è importante “finire i compiti”, ma trovare metodi e strategie per poter “affrontare i compiti nel modo più efficace, anche attraverso il confronto con gli altri componenti del gruppo”.

– Le consulenze pedagogiche, sono volti a supportare le coppie genitoriali nel difficile compito di accompagnamento alla crescita dei figli, finalizzati alla costruzione di un percorso di passaggio da una situazione di mal-essere (disagio, difficoltà, impedimento… ) a una di ben-essere. Esse sono connessi con i percorsi proposti ai bambini/adolescenti portatori di una fragilità psico-emotiva.

A questo si affianca anche l’esperienza dell’Outdoor/Urban Education (di Scuole Naturali), “laboratori artistici-pedagogico con materiali naturali e destrutturati”

Provate a passare!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.