Festa a Treville per un Racconto per il Borgo

Se volete fare una passeggiata per un bel paese monferrino come Treville, non dovrete trascinare i bambini come al solito: saranno proprio loro a prendervi per mano per cercare i pannelli colorati con la storia che raccontano…

Da domenica 1 dicembre nel centro storico di Treville si potrà compiere una passeggiata davvero speciale accompagnati dalla lettura a tappe di una favola natalizia per bambini  e per tutti coloro che conservano nel proprio cuore la magia del Natale. 

“Un racconto per il borgo” è la nuovissima proposta per Natale che la Biblioteca Comunale G. Spina e il Circolo Ancol Treville con il patrocinio del Comune hanno ideato per accogliere amici e turisti che visiteranno il paese durante le feste. Lungo le vie del paese saranno esposti 12 tabelloni illustrati ispirati alla favola natalizia “Corriere Espresso” scritta da Paolo Testa e disegnata da Vittorio Zavattaro.

Sempre domenica 1 dicembre, alle ore 15 in piazza Surbone a Treville, il Circolo Ancol Treville con il sostegno del Comune organizza “L’addobbo dell’Albero e del Presepe” con il contributo di tutti i bambini del paese che in queste settimane hanno lavorato con entusiasmo a tanti graziosi oggetti da appendere. Mago Canticchio con giochi e balli allieterà il pomeriggio e merenda per tutti i bambini offerta dall’Amministrazione Comunale

L’iniziativa “Un racconto per il borgo” sarà fruibile fino al 6 gennaio. Non perdetevi questa chicca!!

La favola si legge effettuando brevi soste lungo un percorso ad anello che ha come punto di partenza e arrivo Piazza Devasini e che conduce attraverso il centro storico del borgo salendo lungo via Roma, piazza Surbone e ritornando da Via Circonvallazione.

I tabelloni sono stati tutti numerati in ordine progressivo ed il percorso è stato appositamente segnalato con frecce indicative. “Il colore del cielo non era meno grigio del solito, ma quei nuvoloni che si addensavano non preannunciavano nulla di buono, d’altronde la neve era attesa da tutti i bollettini meteo e, soprattutto, dai bambini.” Questo è l’incipit del racconto, ma per sapere come si svolge, o meglio per leggerne tutta la trama, si deve fare la camminata indicata.

La singolare iniziativa (unica nel nostro territorio) ha lo scopo, utilizzando la parola scritta e la tradizione letteraria delle favole natalizie, di trasmettere in modo non spettacolare il messaggio del Natale così da suscitare un’emozione autentica in chi legge e cammina attraverso le stradine di Treville.

IL REGALO CHE NON SMETTERESTI MAI DI GUARDARE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *