SOSALLATTAMENTO

Monica BielliChe dolce affollamento è il gruppo fb di Monica Bielli. e che tranquillità sapere che l’ansia può essere scaricata e trovare un posto sereno per trovare risposte…

Cos’è un IBCLC?

Gli/le IBCLC ( perchè ci sono anche uomini) sono figure professionali che hanno già esperienza in materia e hanno sostenuto e superato l’esame IBLCE – International Board of Lactation Consultant ExaminersPossono provenire dalle file del volontariato, ad es. da La Leche League; o da professioni sanitarie, come è il caso di ostetriche, dietiste o psicologhe.  L’esame è solo il finale di una preparazione che comporta innumerevoli ore di pratica specifica.

Qual’è il primo consiglio che daresti alla gestante per prepararsi alll’allattamento al seno?

Informarsi e leggere, ma sopratutto partecipare ai corsi pre-parto e ai nostri corsi per arrivare preparate e informate su cosa è fisiologico e normale per un neonato. Partecipando ai nostri incontri le gestanti potranno vedere altre mamme allattare e ascoltare la loro esperienza. Questo le aiuterà quando saranno a loro volta mamme.

Ci descrivi il rapporto madre-bimbo durante l’allattamento e quando questo magico incontro è meglio che cominci?

L’ideale sarebbe iniziasse subito al momento della nascita ( se tutto va per il meglio). La prima mezz’ora dopo il parto è  il momento ideale per iniziare ad allattare e anche per ritrovarsi. Il neonato che ha la possibilità di attaccarsi subito al seno fa l’imprinting con quel modo di succhiare e non lo scorda più. Importante anche che nelle prime settimane il bambino abbia libero accesso al seno per poter calibrare la produzione di latte ( più succhia più latte viene).allattamento

Descrivere il rapporto mamma e bambino invece non è semplice.  Ogni volta che, come consulente, vedo succhiare un neonato e sento con che foga e passione deglutisce e vedo i suoi pugni che da serrati diventano pian piano rilassati  e osservo la soddisfazione e l’orgoglio nello sguardo materno …ecco…in quel momento penso che l’innamoramento è partito e che quella coppia ( mamma – bimbo) non avrà più bisogno di nient’altro.

Nella tua esperienza, hai sempre trovato medici, ostetriche ecc. che collaborano o comunque vanno incontro alle esigenze di allattamento delle mamme? E’ meglio mettere subito le cose in chiaro su quello che ci piacerebbe prima di entrare in sala parto?

Nella mia esperienza come mamma ( negli anni 90) ho trovato tanti intoppi sia per avere un parto il più umano e attivo possibile sia per l’allattamento al seno . Ora penso che ci sia molta più attenzione per la neo mamma rispetto ad anni fa dove trovare una figura favorevole all’allattamento era veramente cosa rara. Io credo che sia meglio comunque, come dici tu, mettere le cose in chiaro prima di entrare il sala parto. Credo che ora una donna possa far sentire la sua voce ( magari aiutata da un’ostetrica di fiducia) e scegliere cosa è meglio per lei e il suo bambino (dando per scontato un parto e una nascita senza problemi).

 Monica Bielli IBCLC                  tel 3272027093

sosallattamento@live.it

sosallattamento.blogspot.it

Gruppo Facebook sosallattamento ( di Monica Bielli IBCLC)