La Prematurità con Io Arrivo Prima

L’Associazione Io Arrivo Prima, che sostiene e aiuta le famiglie con bambini nati prematuramente, festeggia la sua attività di volontariato in occasione della Giornata Mondiale della Prematurità, il 17 novembre. Sarà l’occasione per focalizzare l’attenzione su un importante problema come quello del parto pretermine e di offrire supporto, condivisione e collaborazione alle famiglie che sono state colpite da questo evento.

Quando ci si trova in questa situazione si è impreparati sia da un punto di vista pratico che psicologico.

Sapere di poter far riferoimento a chi ci è già passato che si rende disponibile e a volontari che hanno contatti e suggerimenti utilissimi da fornire è un AIUTO FONDAMENTALE PER PLACARE PAURE E ANSIE.

La loro attività è volta anche alla realizzazione di eventi a carattere divulgativo, per far conoscere alla cittadinanza le problematiche della nascita pretermine, cercando  anche il coinvolgimento di istituzioni pubbliche. Attraverso iniziative di raccolta fondi partecipa anche materialmente al miglioramento delle cure.Quest’anno Io Arrivo Prima ha regalato all’IOspedaletto Infantile due polrone per la marsupio terapia e per la settimana dell’Allattamento Materno ha contribuito con un cuscinone da allattamento.

Anche quest’anno il 17 novembre i monumenti a Casale e Alessandria saranno illuminati di viola per i bambini prematuri, per i loro genitori e per tutti gli operatori che svolgono un lavoro così importante.

Nel pomeriggio appena farà buio PALAZZO BORSALINO ad Alessandria e a Casale  LA TORRE CIVICA saranno entrambe vestite di luce viola. All’Ospedaletto Infantile d Alessandria si terrà anche un intervento ludico dei Clown Marameo.

Tutto questo aiuterà l’associazione IO ARRIVO PRIMA e Vivere Onlus a diffondere l’informazione relativa alla campagna sulla prematurità e su tutti i neonati che vengono ricoverati alla nascita in un reparto di Terapia Intensiva Neonatale.

L’attività di Io Arrivo Prima opera in sinergia anche con altre associazioni che operano nell’ambito della genitorialità. Per questo si parla sempre più di Piemonte Family Friendly con un progetto che Attraverso l’Associazione Vivere Onlus vuole creare dei Baby Point dove le mamme possono allattare e cambiare i loro bambini in tutta tranquillità negli enti pubblici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *