Tutti i bambini al Giardino Botanico

Chiediamo ad Angelo Ranzenigo cosa rende il Giardino Botanico di Alessandria, un luogo tanto speciale…

 Il Giardino Botanico è un luogo in cui è possibile avvicinarsi alla natura senza timori. Le guide del giardino sono in grado di raccontare gli aspetti scientifici con parole e metodi che cambiano in funzione dei visitatori, così da permettere a tutti di essere coinvolti in passeggiate all’interno delle serre espositive.

L’ingresso libero (dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle ore 12) permette altresì a tutti di frequentare il Giardino anche quotidianamente, approfittando così dei suoi spazi verdi all’aperto, colorati nei particolari, ordinati e sereni, provvisti di panchine utili anche solo per prendersi qualche minuto di relax durante la giornata.

Non mancheranno sicuramente i contatti con i simpaticissimi ospiti del Giardino: pappagalli tropicali inseriti in questo scenario coinvolgente ed ospitati “eticamente”, nel pieno rispetto delle loro esigenze. Questi “amici con le ali” fanno parte di un progetto che tenta il ripopolamento nei luoghi di origine, costruendo all’interno del Giardino una riserva biologica di specie a rischio di estinzione.

Il Giardino quindi, con i suoi cambiamenti stagionali, diventa un museo vivente speciale per tutti!

Chi si prende cura di tutte le varietà botaniche presenti?

Tutti i vegetali delle collezioni botaniche e tutto il verde circostante è curato direttamente da me, dipendente dell’Amministrazione di Alessandria, Responsabile del Giardino Botanico e ideatore dello stesso.Ci sono anche due operatori in organico alla Direzione, ma oggi è sostenuto da moltissimi volontari afferenti all’associazione “RNA – Associazione Natura e Ragazzi” che ha nel proprio statuto il sostegno della struttura.

Quali sono le associazioni ed enti che promuovono e che sviluppano le attività al Giardino Botanico?

Chiaramente l’Amministrazione Comunale di Alessandria. In prima linea, al fianco del Giardino Botanico ci sono poi “RNA – Associazione Natura e Ragazzi” che collabora a tutte le iniziative del Giardino, alle mostre, alla costruzione dei corsi divulgativi e formativi, alle attività con le scuole, alle aperture straordinarie e spesso anche nelle manutenzioni sui vegetali e sulla struttura, e “A.R.P.A.”, Associazione che si occupa di promuovere azioni a favore dei soggetti diversamente abili e/o svantaggiati e che coordina tutti i progetti a questi dedicati e ne segue direttamente la realizzazione.

Piccola carrellata di cosa troviamo al Giardino Botanico di Alessandria

Il cuore pulsante del Giardino Botanico è costituito da una grande serra in cui sono stati ricostruiti tre ambienti: quello siccitoso e arido che ospita le piante succulente, quello caldo e umido della zona tropicale ed infine la ricostruzione di una torbiera.

In questi ambienti è possibile osservare pappagalli provenienti dagli stessi habitat.

All’esterno, due grandi parchi e una zona riservata alle tartarughe di terra, incorniciano la struttura principale e permettono ai più piccoli di giocare e correre in un luogo protetto e sicuro, e ai grandi di trovare uno spazio in cui rilassarsi.
All’interno dei parchi sono presenti una zona dedicata alla coltivazione dei bonsai e un laghetto  con le piante acquatiche .

cavallaro3Ma cos’è un un Giardino Botanico? Lo spiegano molto bene i volontari dell‘Associazione Natura Ragazzi abituati e mai stanchi di ripeterlo nella loro attività divulgativa rivolta a bambini delle scuole, ma anche a disabili fisici e mentali.

Un Giardino Botanico nasce come istituzione accademica per la coltivazione e la conservazioni di piante per scopi didattici e di ricerca scientifica. Serve per tutelare la biodiversità,  svolge attività scientifica in ambito vegetale, promuove laboratori all’aperto.

Un luogo magico che raccoglie più di 1200 specie di vari ambienti: una superficie di circa 10.000 mq all’interno di un tessuto urbano che conta circa 100.000 abitanti. Troverete anche pappagalli, meravigliose orchidee, curiose tartarughe, magici bonsai, 550 specie di piante succulente (le piante grasse) e piante tropicali (la giungla!!!).

Dove si trova: via Monteverde, 24 – Alessandria
Orario al pubblico: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.00


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *