Le figurine della città di Alessandria

L’album di figurine…mi ricordo che mia mamma mi comprò quello di Heidi per aiutarmi a imparare la successione dei numeri a 2 e 3 cifre. L’emozione della bustina comprata come premio in edicola, la delusione dei doppi, lo scambio all’intervallo a scuola, la gioia del vedere le pagine completate, la frustrazione nel non riuscire a trovare quelle poche che mancavano all’appello…

E’ arrivato in tutte le edicole di Alessandria da pochi giorni un album di figurine sulla città di Alessandria, un album che serve a far conoscere anche agli alessandrini i luoghi più belli e suggestivi e spesso nascosti della città. Uno strumento ludico e ricreativo di grande valore per la riscoperta della ricchezza culturale e artistica della Città di Alessandria in occasione della celebrazione dell’850° anniversario fondativo della Città.

L’album è disponibile al costo di 3 € con una bustina di figurine in omaggio. Le singole bustine saranno in vendita a 0.60€

Nel corso dei mesi in cui sarà attiva la raccolta, il sabato mattina saranno organizzati, mensilmente, degli appuntamenti di scambio delle figurine doppie con la preziosa collaborazione della Biblioteca Civica ‘F. Calvo’ che metterà a disposizione le Sale Rosse per gli ospiti.

Il primo appuntamento si svolgerà sabato 1° dicembre, dalle ore 10 alle 12.

L’album è suddiviso in cinque capitoli:

  1. Alessandria e i suoi Musei con immagini del Gabinetto delle Stampe, del Museo della Gambarina, del Museo del Cappello, della Biblioteca, delle Sale d’Arte, del Teatro delle Scienze e di Villa De Lavo a Marengo;
  2. Alessandria e le sue chiese con immagini dell’ex convento di San Francesco, di Santa Maria dell’Olmo, della Chiesa della Beata Vergine del Monserrato, di Santa Maria del Carmine, della Chiesa di Santa Maria di Castello, della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù, della Cattedrale, della Chiesa di S. Alessandro, della Chiesa di Santo Stefano e Martino, della Chiesa di San Giovannino e della Chiesa di San Rocco;
  3. Alessandria e i suoi palazzi con palazzo Rosso, palazzo Civalieri, palazzo Conzani, palazzo Ferrari, palazzo Guasco, palazzo Ghilini, palazzo Cuttica, palazzo Inviziati e Palatium Vetus;
  4. Alessandria e la sua Cittadella con cinque pagine dedicate alla settecentesca fortezza;
  5. Alessandria nell’Ottocento con galleria Guerci, piazzetta della Lega, piazza Garibaldi e la Sinagoga.

La raccolta sarà composta da 360 figurine che mostreranno aspetti più o meno noti e scorci della Città e consentiranno di svolgere un inedito tour virtuale dei palazzi cittadini alla scoperta di angoli interni non sempre fruibili dal pubblico e che si svelano con tutto il loro fascino. In alcuni casi l’immagine dell’oggi è stata affiancata a ‘vecchie’ immagini in bianco e nero che mostrano l’allestimento e l’arredo fastoso delle stanze nei secoli scorsi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *