Dott.ssa Crova: il vero sollievo per la dermatite

Prurito, rossore, fastidi che si vedono sulla pelle del bambino.
E’ la stagione dove anche per il sudore è facile che compaiano delle macchie. Se il problema persiste, si consulta il pediatra e nel caso il dermatologo.

Per alleviare il fastidio e rendere il bambino meno irritato si può ricorrere ai fiori di Bach, come ci suggerisce la Dott.ssa Alessandra Crova.

“La dermatite è un disturbo che può diventare cronico e si manifesta con prurito, secchezza, desquamazione ed eventualmente formazione di vescicole.

Si localizza di solito su viso, mani, cuoio capelluto, piega del gomito e retro ginocchia.

È stimato che ne soffra tra il 10 e il 15% dei bambini in quanto la loro barriera cutanea risulta incompleta fino ai 2 anni, per poi scomparire in molti casi con la crescita. La causa, oltre alla predisposizione, può essere una disfunzione della barriera della cute, ma può essere anche dovuta a fattori ambientali e non di meno può derivare da una disbiosi intestinale (alterazione della flora batterica).

Tra i fattori ambientali più attuali spicca l’uso prolungato di mascherine sintetiche e l’eccessivo uso di saponi e detergenti aggressivi.

Come si cura nei bambini?

1. È fondamentale mantenere una buona idratazione cutanea tramite creme specifiche, meglio se su base acquosa priva di profumi e altre sostanze di derivazione chimica.
Sono molto utili quelle che contengono ceramidi o ialuronati in grado di mantenere l’idratazione.

2. In caso di prurito è bene limitare l’uso di corticosteroidi (che devono comunque sempre essere prescritti dal medico) ed è possibile invece usare creme fitoterapiche a base di Cardiospermum halicacabum, una pianta dalle proprietà antiallergiche antinfiammatorie.

3. Ottimo e l’uso di gel all’aloe, soprattutto se le zone sono molto estese, per avere da subito una sensazione di ristoro ed un’ottima azione idratante e antinfiammatoria.

4. Il bagnetto non deve essere troppo frequente e si può utilizzare un detergente su base oleosa oppure amido di riso.

5. Ottimo anche aggiungere all’acqua tiepida alcune foglie di malva che ha naturale azione lenitiva, oppure si possono preparare impacchi di fiori di camomilla.

6. È bene esporsi al sole, ma con protezioni adeguate ed eudermiche. Dalla mia personale esperienza con i fiori di Bach risulta davvero efficace e migliorativo per la sintomatologia aggiungere qualche goccia del rimedio floreale Crab Apple sia all’acqua del bagnetto sia alla crema da applicare. Provate e sperimenterete in prima persona gli ottimi gli risultati. ​

Per informazioni potete contattare
la Dott.ssa Crova al cell. 3472262247 o info@dottoressacrova.it.
E’ disponibile per consulenze in studio (in questo periodo via Skype) o alla Parafarmacia San Francesco – P.zza San Francesco 3 – Casale Monferrato per risolvere piccoli dubbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *