Domenica bambini nell’orto a Treville

Anche la zappa, nel suo piccolo, sa regalare grandi soddisfazioni e lo scrive…chi ha provato. Faticosa, soprattutto se la terra è dura e nera come a volte succede di incontrare, ma in collina, dopo tutta la pioggia di questi giorni, nell’orto fatato di Paola Pigozzo è possibile che la zappa sia come le scope delle streghe. Potrebbe lavorare da sola e aspettare solo un cenno dei bambini.

Domenica 27 maggio alle ore 15,30 a Treville la Biblioteca Comunale G. Spina organizza la quinta edizione di “Una domenica nell’orto”, pomeriggio dedicato a bambini e loro famiglie da trascorrere in campagna.

Il luogo di ritrovo sarà p.zza Devasini da cui i partecipanti raggiungeranno in passeggiata l’orto biologico della trevillese Paola Pigozzo, la quale ogni anno mette a disposizione una parte del suo appezzamento di terra per ospitare i piccoli amici della Biblioteca e coinvolgerli nelle operazioni di semina e trapianto di ortaggi e fiori sotto la sua guida e degli altri volontari della biblioteca. Si tracceranno i solchi, si pianteranno i bulbi a fioritura estiva, si semineranno le verdure tipiche nei vasetti (che i bimbi potranno portare a casa per curare), si raccoglieranno le fave per le minestre più prelibate e si trapianteranno i pomodori veri signori dei nostri orti. Ditemi se non è una MAGIA vedere tanti bambini fare queste cose!!!

L’organizzazione mette a disposizione tutto il necessario: palette, zappe, semi, piantine, vasetti.

I bambini che hanno poi proseguito a casa nella cura delle pianticelle sono riusciti anche ad assaggiare, nell’estate, i prodotti seminati a Treville.

Nell’orto ci sarà la possibilità di trovare anche un momento di relax al “melograno di Alessandra” per ascoltare la lettura di una favola.

La partecipazione è gratuita, si raccomanda l’uso di abiti e calzature comode e i bambini devono essere accompagnati dai genitori. All’interno dell’orto si invita a seguire le piccole e importanti regole per il rispetto delle aiuole coltivate

(info: 3395415940).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *