Come spiegare le stelle cadenti a un bambino

Gli appuntamenti del Gruppo Astrofili del Monferrato all’Osservatorio Astronomico di Odalengo Piccolo sono molti.

L’osservatorio astronomico si trova tra le colline, si può fare una bella camminata e c’è anche un’area pic-nic. Le spiegazioni del gruppo Astrofili sono alla portata di tutti e in presenza di bambini, fanno in modo che, con parole semplici, si capiscano le informazioni. Quello che fanno abitualmente e soprattutto nel periodo scolastico, sono le serate per le scuole di tutti i livelli, dalle materne alle superiori ed oltre. Gli alunni vengono accompagnati dalle maestre/professori ma anche genitori, fratelli, nonni ecc. possono partecipare alla serata.

Come si può spiegare ai bambini il fenomeno delle stelle cadenti?

Le stelle cadenti, non sono vere e proprie stelle che cadono…fortunatamente le stelle stanno al loro posto, perché se cadessero sulla Terra sarebbe proprio un bel guaio. Sono dei minuscoli sassolini e pezzettini di roccia persi dalle code delle comete nel loro viaggio intorno al Sole.

Questi minutissimi frammenti, quando entrano nella nostra atmosfera s’incendiano e vengono visti come scie luminose.

Ogni sciame ha un nome diverso, quelle del 10/13 Agosto si chiamano Perseidi, perché sembrano provenire da quella regione di cielo occupata dalla costellazione di Perseo, attorno al 17 Novembre avremo le Leonidi, provenienti dalla costellazione del Leone e cosi via.

La tradizione dice che per ogni ’stella cadente’ bisogna esprimere un desiderio. Nell’antichità le stelle cadenti erano considerate le lacrime delle divinità che piangevano a causa di disastri già avvenuti o annunciati.

I componenti del Gruppo Astrofili Cielo del Monferrato hanno cominciato a riunirsi con cadenza regolare dall’anno 2000, anche se da tempo si conoscevano e si ritrovavano spesso in serate osservative nei luoghi più bui, lontano dalle luci cittadine, ognuno con i rispettivi telescopi.

Da questi incontri nacque l’idea di costituire un’associazione vera e propria. Il costante e regolare impegno dei fondatori e dei soci confluiti in seguito, ha permesso lo svolgimento di numerose serate osservative volte alla divulgazione e a una maggiore conoscenza delle meraviglie del cielo.

In seguito, utilizzando le fotografie astronomiche ottenute con i propri strumenti, il gruppo ha allestito una mostra di fotografia astronomica di notevole livello qualitativo, consentendo a numerosi visitatori di ammirare gli affascinanti colori di numerosi corpi celesti. Il successo delle serate pubbliche e delle mostre fotografiche ha invogliato i soci del Gruppo ad evolvere il proprio impegno con la costruzione dell’Osservatorio Astronomico Pubblico, nato dall’unione di intenti con il Comune di Odalengo Piccolo.

La collina del Bricco Palmaro, ad Odalengo Piccolo, fu subito prescelta come luogo ideale alla costruzione della struttura, in quanto considerato il miglior compromesso fra l’assenza di luci di disturbo e relativa vicinanza ai maggiori centri del territorio. L’osservatorio, con il supporto del Gruppo Astrofili Cielo del Monferrato, permette al più vasto pubblico l’incontro con il cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *