Arte in cucina per grandi e bambini

Dall’arteterapeuta Marzia Ferrarotti , ecco un’attività in cucina che vi farà già pensare ai giorni di festa!

Cari genitori, zii, nonni, fratelli, sorelle, amici…finalmente avete la possibilità di trascorrere del tempo con i vostri bambini. Vi propongo delle attività creative utili a rendere questo tempo di qualità e in-relazione. Sembra scontato, ma non potendo uscire di casa dobbiamo fare i conti con quello che troviamo nelle nostre dispense, cantine, armadi, giardini.

Iniziamo con lo sguardo rivolto al futuro:
a breve ci sarà la Pasqua!

Per il papà magari prepariamone uno speciale da inaugurare proprio il 19 marzo!

Cosa c’è di meglio che pensare come poter realizzare i segnaposto dei nostri festosi pranzi?
Allora armatevi di farina, acqua, lievito di birra e sale .
Provate a realizzare con questo impasto dei piccoli cestini insieme ai vostri bambini creando delle trecce, dei fiorellini, dei pulcini, coniglietto…considerate che saranno mangiabili!
Quindi lavatevi bene le mani e a cottura ultimata assaggiate le vostre creazioni!

Necessario per 8 segnaposto: 300 g di farina 0, 2 g di lievito di birra, 40 g di acqua, 20 g di olio, 7 g di sale fino.
Per la superficie: 1 uovo sbattuto, sale grosso (a proprio piacimento), semi vari (a proprio piacimento).

Procedimento: In una ciotola sciogliete il lievito di birra nell’acqua, aggiungete la farina. Incorporate l’olio ed impastate velocemente. Quando tutto si sarà ben amalgamato aggiungete il sale fino. Continuate a lavorare per altri 5 minuti a mano. Mettete a lievitare per un’ora circa. Riprendete l’impasto e tagliate tanti panetti, lavorare con le mani per ottenere dei serpentoni e dare la forma desiderata. Mettete in forno statico a 180 gradi. Ovviamente prima di infornarli cospargerteli con l’uovo sbattuto e a proprio piacimento con semi di sesamo o papavero, sale grosso e olio. Cuocere fino a doratura 15/20 minuti e buon appetito a tutti!

Possiamo sbizzarrirci con la fantasia e farli diventare dei segnaposto dolci aggiungendo cacao e zucchero oppure utilizzando gli stampini per i biscotti! Ricordatevi che cuocendo l’impasto lieviterà, sistematele sulla teglia lasciando un pochino di spazio.

La manipolazione è uno strumento fondamentale per consentire al bambino di conoscere il mondo, per esplorarlo e per raccontarlo. Le mani, infatti, possono parlare, comunicare, esprimere e manifestare pensieri, emozioni, ma anche produrre cose inventate, create e costruite al momento. materiali primari come la farina bianca e lo zucchero danno diverse sensazioni tattili e possono essere manipolati con semplicità e in totale sicurezza e poi si possono anche assaggiare, impastare, premere, schiacciare, attaccare e staccare sono tanti modi diversi per scoprire e imparare a conoscere i materiali e la loro diversa consistenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *