5 motivi per non perdere la Sagra del Tartufo della Valle Ghenza

Non sarà certo il tempo incerto a scoraggiare i turisti che arriveranno dalle grandi città per vedere uno dei Borghi più belli d’Italia.

Le temperature un po’ più fredde anzi invogliano a sgambettare per Cella Monte alla scoperta dei suoi grandi tesori, nascosti tra le vie dove la pietra da cantoni, gli infernot e i profumatissimi tartufi bianchi della Valle Ghenza sono per tutto il weekend i grandi protagonisti

Sabato 3 e domenica 4 novembre, perdetevi tra le viuzze del paese, raggiungete il belvedere alla Chiesetta di San Quirico: il panorama è fantastico. Ascoltate i racconti di giovani ciceroni che vi racconteranno storie che sembrano perdersi nel tempo ma dove ad ogni angolo riconoscerete le tracce.

Appena si sente arrivare l’appetito, non ci sarà che l’imbarazzo della scelta tra le tante bancarelle e il menù proposto dalla pro loco nella tenso struttura.

Ecco quindi spuntare i 5 motivi per NON PERDERE la 27° SAGRA DEL TARTUFO BIANCO IN VALLE GHENZA

  1. Cella Monte ha ricevuto l’attestato e la bandiera de “I Borghi più Belli d’Italia” VENITE A CONOSCERLO!
  2. Visite agli infernot  del Patrimonio Unesco SONO UNICI AL MONDO!
  3. Caccia al tesoro per i più piccoli DIVERTIMENTO E CULTURA INSIEME!
  4. Convegno, gara di tartufi, cerca simulata con i cani UN TESORO DA SCOPRIRE E ANNUSARE!
  5. Mostra Mercato di prodotti enogastronomici e artigianali, spettacoli, pranzo del sabato e domenica e cena del sabato a cura della Pro Loco nel Palatenda IL MONFERRATO DA GUSTARE!

Un bellissimo appuntamento in Monferrato che si snoda su un fine settimana dove le previsioni del tempo non saranno il massimo ma basterà trovarsi in questo bel Borgo per sentirsi subito in pace con il resto del mondo…

Tutte le info su Cella Monte on line

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *